Alimentazione

Dieta dinamica a intervalli


Un programma alimentare nato per affiancarsi a tutti quei regimi dietetici che negli anni si sono susseguiti rispettando fantomatiche diete di stagione

Questo perchè si è visto dalla nostra esperienza che nella stragrante maggioranza dei casi ad un anno di distanza il peso perduto è quasi stato abbondantemente recuperato.
Quindi l'esigenza di formulare un programma alimentare "dinamico" cioè che varia nel tempo sia da un punto di vista della qualità che della quantità degli alimenti, e che al tempo stesso ci permetta di mantenere più a lungo possibile il peso raggiunto.

  1. prima fase
    L'inizio di un corretto programma alimentare deve innanzitutto garantire l'apporto ottimale di tutti i nutrienti che andranno sicuramente personalizzati al singolo paziente sia per quanto riguarda la quantità dopo una attenta valutazione dello stato metabolico, antropometrico, della massa grassa , di quella magra e dei liquidi intra ed extra cellulari, che la qualità, cioè a parità di contenuto calorico rispettare i gusti del paziente.Questo ci porterà ad un progressivo dimagramento che durerà il tempo necessario, a seconda del peso che il singolo paziente desidererà e potrà perdere. La dinamicità del programma in questo periodo consiste nel fatto che il modello alimentare potrà variare ad ogni successivo controllo tenendo conto delle esigenze del paziente rapportate ai risultati ottenuti, potranno cioè essere reintrodotti in maniera graduale parte degli alimenti che erano stati esclusi ad inizio programma.
  2. seconda fase
    Definita anche della "stabilizzazione" del peso corporeo, nella quale si cerca per un periodo, di mantenere quel calo ponderale ottenuto.E' una fase molto delicata ma di fondamentale importanza in quanto si cerca di dare al nostro organismo un nuovo equilibrio metabolico.Il paziente non è sottoposto allo stress della dieta in quanto l'alimentazione è abbastanza variegata, ci si possono concedere delle trasgressioni in maniera avveduta ma con stretto rigore scientifico, che non ci permetteranno di compiere mai più quegli errori alimentari che ci aveveno portato in precedenza al sovrappeso o all'obesità.Di solito la nostra esperienza ci insegna che questa fase deve durare almeno due o tre mesi.
  3. terza fase
    Il paziente a questo punto sarà di nuovo pronto e stimolato per affrontare un altro periodo di regime dietetico che lo porterà ad una nuova perdita di peso fino a raggiungere il peso obbiettivo stabilita all'inizio. Arrivati a questo traguardo, oltre ad aver raggiunto una significativa perdita di peso, avrà anche acquisito delle nozioni di cultura alimentare che lo accompagneranno nel tempo e lo aiuteranno a non commettere gli errori alimentari che avevano compromesso il suo equilibrio metabolico.
  4. quarta fase
    Recentemente abbiamo introdotto questa tappa che ci sembra essere molto interessante; coinvolgiamo il paziente a fare nei cambi di stagione, autunno e primavera, dei periodi così detti di disintossicazione alimentare in cui alcuni pasti della giornata vengono consumati in maniera particolare accompagnati da integratori con  Fitoterapici e Antiossidanti deputati anch'essi a disintossicare il nostro organismo.

Nel contesto di tutto questo programma, quando le condizioni lo permettono, siamo abituati a pianificare con i pazienti delle tabelle di esercizio fisico anche a bassa intensità che si è rilevato di importanza fondamentale per il raggiungimento e il mantenimento dell'obbiettivo prefissato.

Dott. Roberto Barbagli

Richiedi maggiori informazioni sul nostro servizio di "Nutrizione e Dietetica"


Pubblicato il 28/11/2014
Domus Medica - Aut. Sanitaria n° 1 del 17/03/2010
Direttore Sanitario Dott. U. Fabbri
Sito realizzato da:
Via Marecchia, 54 - 47863 Novafeltria (RN)
Tel.: 0541 922841 - Cell.: 338 1761440
E-mail: info@domusmedica.org
P.Iva: 02388140416